Autorizzazione all'uso dei cookie

Tu sei qui

Breve riflessione: "A proposito di scuola"

Cosa significa stare a scuola?
In primo luogo condividere “tempo” e “spazio” con coetanei.
E’ la scuola il primo impatto dei ragazzi con il “mondo”, con il fuori: la famiglia è , o dovrebbe essere, il nido, sicuro, rassicurante, dato, non da conquistare!
E’ quindi innegabile che l’incontro con i coetanei sia per i ragazzi portatore di meraviglie e criticità: conoscersi, accettarsi, riconoscersi e…magari….scontrarsi.
Educare significa anche e soprattutto saper gestire questa esperienza fondante: l’incontro con gli altri.
Solo se le due parti adulte di questa triangolazione che definisce il processo educativo -famiglia, ragazzo, scuola- collaborano con rispetto e fiducia, la difficile funzione dell’educare ha possibilità di successo.
Ecco, noi docenti, quotidianamente, ci mettiamo in gioco in queste complicate relazioni: non siamo spettatori delle relazioni tra i ragazzi, siamo attori che osservano, stimolano, intervengono, e, di fronte ai problemi e alle criticità, discutono, indicano, responsabilizzano e, se necessario, sanzionano!
Nella nostra scuola, l’Istituto Comprensivo “Edmondo de Amicis” di Marcallo con Casone, si è dato e si da spazio a questa dimensione fondamentale del “fare scuola”, quella delle relazioni: attività didattiche mirate, corsi di formazione, interventi di esperti, anche psicopedagogisti e psicologi a disposizione di tutte le componenti della triangolazione.
La dirigente, in questi anni, ha dato molto spazio a questo aspetto del “Fare scuola” ed è stata elemento fondamentale per il corretto funzionamento di questo difficile processo di crescita.
Solo con fiducia e rispetto, unici presupposti per un dialogo costruttivo, potremo svolgere, docenti e famiglie, la nostra funzione educativa: aiutare i ragazzi a “Ex-ducere”, uscire da sé, come semplici individui, per diventare “civis”, cioè persone, capaci di agire nell’incontro con l’altro!

Questa è la nostra mission!

I docenti

Sito realizzato nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Grazie a Nadia Caprotti, Mario Varini, Paolo Bozzo, Maxx Berni, Pietro Cappai, Anna Gloria Berra e a tutti i Maestri di Porte Aperte sul web.